SICILY NEEDS LOVE

Un gesto d’Amore.

claudio arezzo di trifiletti 2012

2012

 

 In ogni epoca è importante restituire la luce che riceviamo

Sicily needs love, Claudio Arezzo di Trifiletti

Testi di Marella Di Grande

La Sicilia isola feconda, ma depredata nella storia da ondate di incursori e ad oggi bistrattata finanche dagli stessi siciliani, ha bisogno di amore e la richiesta della nostra terra appare evidente attraverso gli scatti fotografici di Claudio Arezzo di Trifiletti: i decori degli edifici, i fregi e le sculture di monumenti, chiese e fontane stratificatisi nei secoli si muovono coordinati in un anelito di amore. Il progetto “Sicily needs love” è un tour della Sicilia con  soste nelle principali città per immortalare, in scatti fotografici, i particolari delle opere che spesso rimangono celati agli occhi ignari degli stessi siciliani intorpiditi dal grigiore dell’ignoranza o dalla pericolosa indifferenza e nutriti dalla frenesia  della quotidiana mediocrità. I video mostrano  le città risvegliarsi nei gesti scherzosi dei puttini, nei visi mostruosi e negli  sguardi stravolti dei decori barocchi, giocherellare con le sculture mitologiche delle fontane e amalgamarsi alle linee architettoniche a volte contorte altre essenziali delle chiese. Le  immagini sono volte a creare un documentario artistico o a comporre in sequenze veloci un corto subliminale, ma tutte concluse da un ultimo frame di Madonne estatiche che infondono speranza a quei passanti che abbiano la fortuna di posare lo sguardo su di loro.

 CATANIA

 “Ci sono sofferenze che scavano nelle persone come buchi di un flauto e la voce dello spirito ne esce melodiosa” (Vitaliano Brancati)

 

Dietro la corazza austera  del basalto delle chiese e delle vie,  Catania  cela un cuore appassionato, così come  la pietra  fredda e nera si arroventa al sole di Sicilia, lo spirito del popolo catanese si infiamma nel credo radicato e obbedisce con eclettismo, tipicamente siculo, agli umori della montagna  traendone con esuberanza   forza e genialità. La natura lega inscindibilmente   con  formula alchemica  la terra  ed il fuoco all’aria e all’acqua che echeggiano  storie lontane di miti  e leggende popolari.

 

Catania needs love

Catania

 

Catania needs love

Catania

 

 TAORMINA 

“Sai cos’è la nostra vita? La tua e la mia? Un sogno fatto in Sicilia. Forse stiamo ancora lì e stiamo  sognando” ( Leonardo Sciascia)

 

Che Taormina sia il gioiello della Sicilia lo si intuisce  dal  nome vezzoso e dal nobile aspetto dato essenzialmente dal paesaggio circostante  dell’Etna che declina sino al mare turchese. La città è unica nell’ intreccio di preziosi elementi, architettonici, urbanistici conseguenza  dei precedenti domini.  Il Teatro Greco, le Naumachie romane, Il Castello Saraceno, la Necropoli araba ,il Palazzo gotico dei Duchi di Santo Stefano, la normanna   Porta del Tocco , gli aragonesi Palazzo Corvaja e  Palazzo Ciampoli  fino al  barocco delle Quattro Fontane, degli edifici di Corso Umberto e della Chiesa di San Giuseppe  sono alcuni esempi delle varie epoche storiche che si sono susseguite accrescendo lo splendore di Taormina.

“La Sicilia è il paese delle arance, del suolo fiorito la cui aria in primavera è tutto un profumo..ma quel che ne fa una terra necessaria a vedersi e unica al mondo , è il fatto che da un estremità all’altra , essa si può definire uno strano e divino museo di architettura” (Guy de Maupassant) 

 

taormina needs love

Taormina

 

taormina needs love

Taormina

 

 SIRACUSA 

“La Sicilia non è una: ne esistono molteplici, forse infinite, che al continentale, forse al Siciliano stesso, si offrono e poi si nascondono in un giuoco di specchi.”  (Leonardo Sciascia)

 

Nella città tra terra e acqua, mito, storia e archeologia sono magicamente fusi e si respirano dalla sorgente Aretusa alla fontana di Artemide, sino ai resti del tempio di Apollo. Siracusa reca il passaggio di diverse dominazioni storiche senza disegno di continuità, ma in un insieme che risulta armonico. I Greci, i Romani, i Bizantini, gli Arabi, i Normanni, gli Svevi, gli Aragonesi, i Catalani, i Vicerè, i Savoia hanno impresso orme uniche e visibili nel  Duomo, in origine sontuoso tempio dorico di Athena trasformato in chiesa cristiana bizantina, poi normanna e ancora barocca, e negli edifici delle strette stradine dell’isola di Ortigia dove il tempo sembra essersi fermato.

 

Siracusa needs love

Siracusa

 

Siracusa needs love

Siracusa

 

MODICA 

“Un teatro era il paese, un proscenio di pietre rosa, una festa di mirabilia. E come odorava di gelsomini sul far della sera. Non finirei mai di parlarne, di ritornare a specchiarmi in un così tenero miraggio”  (Gesualdo Bufalino)

Il paesaggio irreale di Modica le conferisce l’aspetto di un presepe in cui le  case,  spesso estensioni di grotte tipiche, sono accatastate le une alle altre e i campanili sono protesi verso l’orologio della torretta del Castello,  parte più alta della città. Le molteplici  chiese in stile barocco fiorito, caratterizzate da un gusto  imponente ma raffinato, si affacciano su scenografiche scalinate modellate sulle chine delle colline.

“Nella città alta di terrazzi e di chiese del Seicento,  aerea di visioni esatte dei paesi e dei mari, della scienza e dell’arte…” (Salvatore Quasimodo)

 

Modica needs love

Modica

 

Modica needs love

Modica

 

 RAGUSA 

«Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla, una certa qualità d’animo, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo nero che spia.» (Gesualdo Bufalino)

Ragusa Ibla arrampicata com’è su se stessa non è facile da percepire in toto, si può apprezzarla risalendo i viottoli e soffermandosi sui  piccoli particolari per rendersi conto che anche un sassolino vibra. Città mistica ed insieme drammatica  nelle masse in movimento, nelle  sculture e nei chiaroscuri che creano  luci ed ombre in un incrocio emotivo e suggestivo. Città aristocratica e simbolica nella lotta perenne del bene contro il male dove San Giorgio sconfigge il drago.

 

Ragusa needs love

Ragusa

 

Ragusa needs love

Ragusa

Sicily needs love, Claudio Arezzo di Trifiletti

 

NOTO

Noto chiede amore perché amore offre accogliendoti  al passaggio dalla Porta Reale simboleggiante la forza, la fedeltà e la benevolenza verso il prossimo e incantandoti con l’oro della pietra con cui, dopo il terremoto del 1693, l’intera città fu ricostruita. Le  forme dinamiche e complesse delle chiese, di cui il cuore della città è ricco, e le maestose scalinate esprimono in maniera solenne l’animo devoto reperibile anche nelle nicchie sacre delle stradine secondarie dedicate soprattutto al culto di  San Corrado, eremita e patrono della città. Gli stemmi e gli ornamenti architettonici degli edifici nobiliari, i leoni, i grifoni, i cavalli alati, i putti allegorici e le sirene dei balconi di Palazzo Nicolaci raccontano una eleganza fiabesca propria del barocco siciliano.

 

Noto needs love

Noto

 

Noto needs love

Noto

 

 ETNA 

“Trescano ai piedi tuoi silfi e sirene;
Fremon dentro di te sofi e giganti;
E tu tranquillo di vermiglie arene
E di colti e di boschi ampio t’ammanti” (“All’Etna” Mario Rapisardi)

Chi vive ai piedi dell’Etna ha di essa una paura mista a benevolenza, una sottospecie di rispetto, simile a quella di un domatore che apprezzando la bellezza della bestia feroce ne riconosce la pericolosità. Le sue falde da Barriera o da Gravina fino in alto a Fleri o a Zafferana sono un tutt’uno col popolo catanese che si lascia influenzare dagli sbalzi d’umore “da muntagna”: quando è arrabbiata fremono, quando è calma si quietano come nelle mattine chiare di gennaio quando candida sembra che ti sorrida. Nella fotografia di Claudio, la pietra lavica lavorata nei ghirigori barocchi seppur grossolani ben esprimono il carattere rupestre e schietto della gente che vive alle pendici dell’Etna e nella sequenza delle immagini si percepisce la forza ancestrale del vulcano che trascina come magnete al centro della Terra.

 

Etna needs love

Etna

 

Etna needs love

Etna

 

 CALTAGIRONE 

caltagirone needs love

caltagirone

 

caltagirone needs love

caltagirone

 

HOME                                                   AUTHOR 

Scicli needs love

Scicli

Ogni paese è casa.

Sicily Island Memory

Sicily Island Memory

 SPAZIO PRESENTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.