CASA MUSEO SOTTO L’ETNA

STUDIO

CASA MUSEO SOTTO L’ETNA

 Una casa per ospitare la creatività

Musei metropolitani.

Ha trovato un tetto il progetto culturale di Claudio Arezzo di Trifiletti.

Dopo l’esperienza in Oriente, l’artista è tornato nella sua terra d’origine per dare corpo a un vecchio progetto. Un percorso visivo da vivere giorno dopo giorno. La sperimentazione di nuove tecniche anche attraverso il riciclo e il riuso di materiali. Alla scoperta di un altro pezzetto d’arte contemporanea, frutto dell’estro di un giovane talento. Nascosto tra le vie della nostra della nostra città. Perché gli artisti spesso si eclissano nella bellezza, quella che si riflette, poi, istintivamente, di getto nelle loro opere : devi scovarli, lì dove rinchiudono i loro sogni. Lì dove fanno a botte con le suggestioni che offre loro la vita. Quella più intima. Respirando emozioni e sentimenti. Cibandosi di espressività e passione che si mescola ai colori, e con essi prendono vita attraverso le forme di quegli oggetti (che poi semplici oggetti non sono). Che sono specchio dell’anima e si rispecchiano nell’ambiente che circonda l’esistenza di uno spirito libero. Proprio come quello di Claudio Arezzo di Trifiletti, classe 1975, uomo che non ha fatto dell’arte solo il suo lavoro, ma tutta la sua esistenza. “Da quando ero piccolo ho sempre creduto nelle infinite capacità attribuibili a uomini che desiderano scoprire, che si lasciano trasportare dalla voglia di sapere e di crescere dentro”. In queste poche “sue” parole ecco riassunto l’animo di colui che ha messo in piedi una vera e propria “casa museo sotto l’Etna” ,dove abita la sua creatività. Dove riesce a trovare l’ispirazione per creare i suoi quadri e le sue sculture. Lui che ha cominciato, tanti anni fa, organizzando eventi nei locali della night –life (come P.R.); lui che si è poi trasferito in Oriente alla ricerca di un’altra dimensione, decidendo di ritornare nell’Isola carico di energia, oggi può vantare la partecipazione al salone internazionale delle arti figurative di Parigi. Quella che vede la creatività made in Sicily stupire per la sua incontaminazione. Per quei pensieri ingabbiati nelle trame di una tela, che con lingua universale si fanno leggere.  E inizia il viaggio lungo il progetto che è partito nel 2003 e oggi ha un tetto e dodici stanze dentro cui si mescolano ambienti contemporanei. In via Leonardo da Vinci c’è una casa – atelier illuminata dalle candele, dove i cuscini sono impregnati d’incenso e le pareti sono attraversate dall’edera che si arrampica sui mobili. Regalando al legno, al cristallo e al metallo, un pizzico di quella memoria che viene dalla natura. “L’idea è nata – spiega Claudio – dal bisogno di creare un percorso visivo da vivere quotidianamente e che ricordi chi siamo, il perché ci siamo. Un insieme di colori custodiscono ermeticamente i segreti della casa. Il culto è quello dell’acqua e del cristallo : elementi fondamentali da accompagnare con melodie che racchiudono lo spirito della condivisione meditativa. Solitario ma non troppo ,quando iniziai ,decisi di sperimentare nuove strade da percorrere , anche attraverso il riciclo e il riuso della materia”. In pieno centro metropolitano , nella casa di famiglia chiusa per lunghi anni , oggi c’è una vecchia macchina da scrivere sopra un arazzo etnico: sapori primitivi che trasformano un tronco reciso in una lampada e un cappello antico come suppellettile dentro una teca. Niente è lasciato al caso : l’antiquariato fa da sfondo alla modernità di un orologio a cucù che lascia intravedere la sua meccanica e si mescola allo stile dettato dalle tele dell’autore, che creano una prospettiva sull’infinito. Lui che non vuole inseguire il successo , ma guardando con gli occhi di un bambino , si è sempre lasciato trascinare da un fiume di emozioni. Quelle che vivificano ciò che ci circonda. E che sanno parlare solo a chi sa ascoltare.

                                                                                                                                  Assia La Rosa

NATALE 2007 

MEDIARTE 

casa museo sotto l'etna

casa museo sotto l’etna

 HOME                                                                                                      STUDIO 

AUTHOR                                                                                                        SPAZIO PRESENTE

7 risposte a CASA MUSEO SOTTO L’ETNA

  1. grant starrett scrive:

    Do you mind if I quote a couple of your posts
    as long as I provide credit and sources back to your website?
    My blog site is in the very same area of interest as yours
    and my visitors would genuinely benefit from a lot of the information you present here.
    Please let me know if this alright with you. Many thanks!

  2. Rene Jimenez scrive:

    Magnificent goods from you, man. I have understand your stuff previous to and you are just extremely great.

    I actually like what you have acquired here, really like what you’re stating and the way in which you say
    it. You make it enjoyable and you still take care of to keep it sensible.
    I can’t wait to read much more from you. This is actually a terrific website.

  3. Great website! I truly love how it is simple on my eyes
    and the data are well written. I am wondering how I
    could be informed anytime a whole new post has been created.

    I’ve subscribed to your feed which should do the trick!
    Have a pleasant day!

  4. Ƭhanks օn yor marvelous posting! I genuinely enjoyed reading it, yоu are a great author.
    ӏ wіll be ѕure to bookmark your blog аnd ԁefinitely աill ϲome back at sоme ρoint.
    I want to encourage уou tto continue your great job,
    havee a nuce afternoon!

  5. slither hack scrive:

    Amazing things here. I’m very happy to peer your post.
    Thank you a lot and I’m looking forward to touch you.

    Will you kindly drop me a e-mail?

  6. Good post, I am going to spend more time researching
    this topic.

  7. Woah! I’m really digging the template/theme օf this website.
    It’s simple, yet effective. Α lot of timrs it’s difficult to get that “perfect balance” bᥱtween useг friendliness and visual appearance.
    Ⅰ muset sayy yyou Һave done a excelent jjob wwith this.
    Aⅼso, the blog loads vеry quick foг mee on Opera.
    Exceptional Blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.