Archivio della categoria: amore e pace

Catania, Piazza Giovanni Verga

La fontana porta il sigillo di un galantuomo, per chi non conosce la storia il suo nome è Carmelo Mendola. Amareggiato di tutte le cose che non vanno, i senza dimora al freddo, la politica del cemento, l’ingiustizia della parola. Avevo sentito di una cifra per il restauro che sembra più una mangiatoia, quella non è più una piazza ma un posteggio, la fontana è memoria da proteggere, cosa importante servono più alberi e meno macchine, il mondo è cambiato, la terra desidera respirare.

military

A volte vorrei scrivere la mia impressione su questa faccenda, l’India è un paese meraviglioso, sempre stato amorevole con l’Italia, la mia riflessione è: Se fossero stati dei missionari il nostro paese avrebbe avuto la stessa considerazione. Pace in terra, che gli uomini non vengano allontanati dalle proprie famiglie, ma essendo cresciuto con mio nonno pieno di cicatrici frutti della guerra, mi chiedo: cosa percepisce un militare in missione. Forse sarebbe meglio che l’Italia agisca di cuore, senza presunzione. Ricordo un indiano che mi raccontava delle sue foreste, era povero, ma era anche proprietario di foreste. Zio sento troppe manipolazione, troppe voci strumentalizzate. Rispetto per la divisa sempre, ma rispetto per la Verità di più.