Archivio della categoria: humanity

time

Padre contro figlio, amico disonesto, amori corrotti, lingua senza giudizio, rancori disperati, occhi sfiatati, abbracci rinnegati, quasi strangolati da un sorriso che ha sempre mentito, leggo ciò che scrivo, vivo come un falso divo. A volte capita che mi distendo, faccio scivolare rabbia e rancore, mi sdraio nel mio cuore, respiro tepore e ritrovo quella parte che mi aveva fatto albeggiare il mio umore. Per fratelli, famiglie, e anime incomprese, lancio una palla, che possa girare, raccontare e soprattutto contaminare, chi di rabbia è stato violentato, nella purezza spero possa incontrare, perché quello che ci ha fatto scontrare non ha colpe dentro il nostro respirare, è solo conseguenza di chi vuol dominare, dimenticando che fiumi, montagne, e creato hanno sempre dato, senza mai chiedere un buon tornato, hanno sempre amato senza mai fare i conti con l’operato, lo hanno fatto per istinto incontrollato. Hanno bandito chi bendato volesse il neonato, e hanno incoraggiato chi di amore volesse il coltivato.