Archivio tag: уважение к планете

Network of Art Fashion and Communication at the service of Nature

Catania @ Giovedì 17 Settembre alle ore 19.00 Amo/Re AmoTe

CT 2019 – “Liliana buongiorno, avrei desiderio di fare qualche scatto fotografico, alle splendide elaborazione dei tuoi studenti di fronte i Cerchi d’Oro che ho realizzato in Piazza Giovanni Verga”. CT 2020 – “Si Claudio il tempo è maturo, porterò i miei ragazzi ad abbracciare gli alberi, che portano il segno del tuo intervento d’Arte”. Questa è la premessa di un progetto nato senza alcuna pretesa, o forse col solo divenire voce di Coscienza.

Noi siamo dei "nani" rispetto a loro e dobbiamo guardarli con rispetto. Foto e pensiero di Giuseppe Schiros

Noi siamo dei “nani” rispetto a loro e dobbiamo guardarli con rispetto. Foto e pensiero di Giuseppe Schiros 

Piazze sottratte da posteggi, dove una volta correvano bambini, nidificavano uccelli di vari canti, oggi cadono rami, alberi chiedono rispetto. Come siamo potuti arrivare a tutto questo? Forse la velocità, il tempo sottratto potrà rispondere per risanare quella parte del presente che necessita nell’immediato salvaguardia. Eroi siamo tutti. Risveglio valore dell’esserci, il presente studia, il futuro è in pericolo, modelle e stilisti creano rivoluzione. Atto Concettuale, nessun palco, niente passerelle, barriere eliminate, bellezza inonda, trasforma, noi siamo un tutt’uno con Madre Terra, siamo testimonianza. Abiti nati da visioni, sofferti figli del sogno, fanno omaggio alla vita, testimoniano atto poetico, alchemico. Fine di un’era, l’inizio del cambiamento è in atto. Giovani talenti scendono in campo, entrano dentro le aiuole per portare omaggio, a loro fermi e inermi ma con un cuore di speranza sempre attivo, chiede incessantemente rispetto. Il Pianeta Merita Rispetto. (imprints of peace)

AmoRe AmoTe Cerchi d'Oro Piazza Verga

feeling of rain

Satelliti che possono fotografare, riprendere con una precisione incredibile, hanno una memoria di svariati mesi incamerata in scatole nere, non si riesce ad individuare la setta che provoca disastri ambientali, che uccide animali protetti? Badate non è oggi, ma da sempre. Fatevela qualche domanda, prossimi ad idolatrare il poliziotto municipale che oggi mi ha fatto bollire il sangue, rivendicando la sua ridicola autorità nei confronti di una dolce anziana signora. Popolo di bigotti, ancora con le mascherine, a non capire quello che sta accadendo, riconosco i tempi, un numero al servizio del nulla, conoscenza senza coscienza. Opinionisti inchinatevi al vostro dio, divenite portatori consapevoli di discordia. L’app immuni serve a dare il via al continuo di un piano criminale. Protocolli: Chi è senza virus scagli la prima pietra.

Common floor

Ritrovati a Pompei in una prestigiosa dimora, resti di un abbondante banchetto. Usignoli considerati una vera prelibatezza, e maialini di appena due mesi. Qualsiasi divinità avrebbe maledetto quell’uomo. Rispettiamo il creato, il virus scomparirà giusto il tempo dell’avvertimento, che durerà 10 anni, poi starà a noi comprendere la strada per sconfiggere il buio. Proteggiamo ciò che ci è stato affidato, rimboschire il pianeta.
Abbiamo seriamente ammalato l’ecosistema globale.

PIANO COMUNE

Particelle di reale comunicano.

Ieri mi è stato donato un antico telo da raccolta, pesante la sua stoffa, impermeabile ho ritrovato un tetto.