Archivio tag: CASA MUSEO SOTTO L’ETNA

heat house

Un ricordo che oggi mi addolora

Un ricordo che oggi mi addolora

Il nome Mia sembra nascere nelle regioni scandinave come diminutivo del nome Maria (“principessa, amata dal dio Amon”). Secondo altre fonti deriva invece dall’arabo, e significa “acqua”. In alcune lingue, come ad esempio in italiano, coincide con l’aggettivo possessivo prima persona singolare femminile, mia appunto.

family home

Casa, le tue pareti sono la mia pelle, io ti osservo mentre mi sussurri, mi aiuti, mi coccoli, mi carichi per il prossimo viaggio. Grazie casa dei nonni, grazie casa delle feste, ti sei presentata per cinque Natali a tutti i tuoi residenti, sei rimasta dentro il cuore di coloro che sono entrati, il tuo divenire è testimonianza di connessione, grazie per utilizzarmi come strumento di trasmissione, sei stata sempre sensibile, attraverso le tue radici, i corridoi dei sogni, le strade dello Spazio.

ethics

nightlife

nightlife

L’etica (dal greco antico εθος (o ήθος)[1], èthos, “carattere”, “comportamento”, “costume”, “consuetudine“) è un ramo della filosofia che studia i fondamenti oggettivi e razionali che permettono di assegnare ai comportamenti umani uno status deontologico ovvero distinguerli in buoni, giusti, o moralmente leciti, rispetto ai comportamenti ritenuti cattivi o moralmente inappropriati. “Wikipedia”

than

than

Ciccio

Ciccio

Ciccio

Quando ci siamo incontrati, tu venisti da me saltellando, salisti in macchina, e da quel momento diventasti membro della mia famiglia, tutti quando camminavi salutavano prima te, e poi me. La notte aprivi sempre la porta della mia camera, per unirti ai miei sogni, ai piedi del mio letto. Ciccio, sei sempre stato una guida, un vero amico. Solo ora che mi è giunta notizia della tua scomparsa “da tempo cercavo di farci l’abitudine” quando vedo il tuo musetto, il mio cuore si addolora. Amore mio, sei stato il più importante trovatello della mia vita, grazie di questo dono, e se qualche volta vuoi venirmi a trovare in sogno, fai pure, le porte di casa, sono dentro il tuo cuore. Non ti dimenticheremo mai, e spero un giorno scorgere nuovamente la tua ombra. La tua famiglia.

Ciccio aveva raggiunto l’eta di 18 anni.