Archivio tag: izarrak

melted ice

Il predicatore senza mascherina, nelle migliori birrerie del Cibali.

(Ghiaccio Sciolto Palazzo Speciale Catania) 

(Ghiaccio Sciolto Palazzo Speciale Catania)

Non ho molto da dire, a casa sto spesso in silenzio, molte voci mi raccontano, quando esco provo a spiegare, ma sembra tutto inutile. Affetti incontro, occhi amo, sentimenti provo, sembra abbiano ancora carta e penna, eppure leggeri come piume perse in volo, riconosco quel suono. La notte a volte mi sveglio, incomincio a impastare per le frittelle di mele, lascio la finestra aperta per far uscire l’odore della lieve frittura. Indimenticabile errore, aver buttato il centro della mela, i suoi semi. Piantare è la cosa più giusta che sia rimasta da fare. Figli non ho, spero un giorno le parole di cui sono frutto, possano nutrire beneficio. Raccolgo semi, perché mi aiuta a sognare, sognare un mondo in cui confidare.

(Nespoleto, futuro ficusleto)

(Nespoleto, futuro ficusleto)